Molestava la figlia degli amici, arrestato e condannato a 4 anni

di Redazione #Carpineti twitter@reggioemilnotiz #Cronaca

 

Approfittando della fiducia dei genitori,  di cui era amico, ha abusato sessualmente della loro figlia da quando la donna, ora maggiorenne, era una bambina di 9 anni, fino a quando è diventata un’adolescente e ne ha compiuti 15. In questi sei anni ha subito palpeggiamenti e baci, senza poter far nulla per opporsi.

L’uomo, un sessantenne reggiano era stato denunciato dopo che la ragazzina aveva avuto la forze e il coraggio di raccontare gli abusi ai familiari. Il 60enne condivideva con il padre della vittima una passione sportiva. A volte la ragazzina li accompagnava ed era in quei frangenti che si creavano le occasioni di cui il 60enne approfittava. Fu a acausa di alcuni malesseri lamentati dalla giovane, a causa dei quali il medico curante la indirizzò allo psicologo dell’Ausl, venne fuori la bruttissima storia che permise la denunci, l’arresto e quindi la condanna dell’uomo.

La Corte d’Appello di Bologna nel gennaio del 2019 ha confermato la sentenza di condanna a 4 anni di reclusione emessa dal tribunale di Reggio Emilia per il reato di violenza sessuale aggravata e continuata, oltre all’interdizione perpetua da qualsiasi ufficio attinente alla tutela, curatela e amministrazione di sostegno, perdita al diritto degli alimenti, interdizione dai pubblici uffici perpetua e esclusione dalla successione della persona offesa. La sentenza di condanna è divenuta esecutiva lo scorso 14 gennaio.

 

(31 gennaio 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: